Astoria: la nave che visse undici volte…

  • In News
  • ottobre 27, 2016
  • 541 Views
Astoria: la nave che visse undici volte…

La nave che visse undici volte, che con la sua prua rinforzata per tagliare il ghiaccio fece affondare in mezzo all’Atlantico sessant’anni fa l’Andrea Doria, è ferma a una banchina del Terminal Crociere del Porto di Bari.Il suo undicesimo nome è “Astoria”, ma è conosciuta soprattutto con il suo primo nome, Stockolm, la rompighiaccio svedese in servizio tra Stoccolma e New York che il 26 luglio del 1956 sventrò la fiancata dell’Andrea Doria, facendola affondare.

Quarantasei furono le vittime del transatlantico italiano, cinque quella della nave svedese che arrivò a New York il giorno successivo, con 327 passeggeri e 245 membri dell’equipaggio dell’Andrea Doria, e proseguì la sua vita in mare, iniziata il 21 febbraio del 1948 sotto le insegne della Swedish America Line, e mai più interrotta.

Oggi è un’anziana nave di piccole dimensioni, se comparata a navi da crociera che arrivano a superare le duecentomila tonnellate di stazza lorda.

Qui siamo a sedicimila e i passeggeri, a pieno carico, non sono mai più di cinquecento. Conseguenza di interventi continui sullo scafo e di passaggi altrettanto frenetici da un proprietario all’altro.
L’ultimo a marzo del 2016, quando l’Athena diventa Astoria.

 

Claudio Masciopinto

Resp. C.R.E.ST.A.

 

Ph: Fernando Allegrezza