• Caratteristiche

    Latitudine  41° 20′ Nord  Longitudine 16° 17′ Est

  • Corografia

    Considerato uno dei porti più sicuri della costa Adriatica pugliese, negli ultimi anni è diventato anche uno dei più attivi per quanto riguarda il traffico commerciale.
    Il porto di Barletta si struttura in un bacino toralmente artificiale, racchiuso tra due moli foranei: Molo di Ponente e Molo di Levante distanti dall’ imboccatura 450 metri.

    Il molo di levante non è attualmente operativo pertanto tutte le operazioni portuali si effettuano su quello di ponente che risulta articolato in quattro bracci: braccio molo di ponente; braccio molo centrale; primo braccio molo di tramontana; secondo braccio molo di tramontana. I fondali del bacino portuale sono costituiti da sabbia e fango

    I venti del primo quadrante sono quelli predominanti in inverno.

    Attualmente il porto è specializzato nel commercio di un’estesa pluralità di merci tra cui le più importanti dal punto di vista commerciale risultano essere: sostanze rinfuse solide, quali il cemento, la pietra, la sabbia, l’argilla; sostanze rinfuse solide alimentari, quali il grano, il sale, la farina; prodotti chimici, quali il concime, il polietilene; prodotti liquidi alla rinfusa, quali benzina verde e gasolio.