albania_grunge_flag_by_syndikata_np-d5eu0pmcroatiamontenegro_flag_wallpaper-1280x800urlurl-1imgres

FYROM (ex Rep.Jugoslava di Macedonia) (MK) – Europa

Capitale: SKOPJE
Popolazione: stima 2.052 722 (fonte istituto di statistica della FYROM)
Superficie: 25.713 km²
Fuso orario: nessuna differenza oraria con l’Italia

Lingue : la lingua ufficiale è il macedone, lingua slava che si scrive in caratteri cirillici. L’albanese è lingua ufficiale nelle municipalità dove viene utilizzata da almeno il 20% dei cittadini ed e’ la lingua del principale gruppo etnico di minoranza.

Religioni : La religione principale è la cristiano-ortodossa. Gli albanesi e la minoranza turca sono in gran parte musulmani. I cattolici sono pochi e in gran parte di etnia albanese o stranieri. Nei luoghi di culto è richiesto un abbigliamento consono.

Moneta: Denaro macedone

Prefisso per l’Italia: 0039
Prefisso dall’Italia: 00389

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA  PER L’INGRESSO NEL PAESE

Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio.    E’ necessario il passaporto con validità residua di almeno tre mesi  o la carta di identità valida per l’espatrio (dal 3 ottobre 2008 i cittadini dei Paesi UE e dei Paesi firmatari dell’Accordo Schengen possono entrare in Macedonia con carta d’identità valida per l’espatrio). I cittadini UE all’ingresso nel Paese sono tenuti a compilare un modulo su cui verranno apposti i timbri di ingresso ed a registrarsi entro 48 ore presso un Ufficio di Polizia se alloggiano presso privati (in caso di hotel la registrazione e’ automatica).
Per  le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio. Per coloro che posseggono una carta d’identità valida per l’espatrio rinnovata è importante che prendano visione su quanto segnalato alla voce “FOCUS” sull’home page di questo sito.

Si fa tuttavia presente che in passato sono state segnalate difficoltà d’ingresso per i possessori di carte di identità cartacee rinnovate con timbro nonché per i possessori di carte di identità elettroniche rinnovate con un certificato rilasciato dal Comune. Ove si riscontrassero dette difficolta’, si prega di contattare la Sezione Consolare dell’Ambasciata d’Italia a Skopje, ai recapiti riportati su questo sito.

Viaggi all’estero di minori: si fa presente che la normativa sui viaggi all’estero dei minori varia anche in funzione delle disposizioni nazionali dei singoli Paesi. La recente normativa italiana (novembre 2009) prevede l’obbligatorietà del passaporto individuale anche per i minori, la cui validità temporale è differenziata in base all’età (ferma restando la validità dei passaporti in cui i minori risultino già iscritti). Si consiglia pertanto di assumere informazioni aggiornate presso la propria Questura, nonché presso le Ambasciate o i Consolati del Paese accreditati in Italia e/o il proprio agente di viaggio.

Per i minori che viaggino non accompagnati, c’è l’obbligo di esibire l’atto di assenso all’espatrio da parte dei genitori o degli esercenti della patria potestà. Detto atto deve essere legalizzato da parte della Rappresentanza Diplomatica dell’ex Repubblica Jugoslava di Macedonia.

Visti di ingresso: ai cittadini italiani non è richiesto il visto d’ingresso per turismo, purché il soggiorno non superi 90 giorni nell’arco di 6 mesi. Il visitatore deve recarsi, entro 48 ore dall’arrivo, presso l’’ufficio immigrazione del Ministero degli Interni o presso gli Uffici di Polizia e comunicare l’indirizzo di residenza temporanea (procedura automatica in caso di alloggio presso hotel).
Per tutti gli altri motivi d’ingresso (lavoro, studio…), il visto d’ingresso è obbligatorio.
Una volta ottenuto il visto, entro 8 giorni dall’entrata nel Paese, è necessario procedere alla richiesta di permesso di soggiorno presso l’Ufficio stranieri del Ministero dell’Interno.

Vaccinazioni obbligatorie: nessuna

Formalità valutarie doganali:
le somme in valuta superiori a € 2000 dovranno essere dichiarate alla dogana al momento dell’ingresso nel Paese. Al momento della dichiarazione i viaggiatori ricevono degli organi doganali un attestato che – al momento dell’uscita dal Paese – deve essere presentato agli stessi organi doganali. La somma con la quale si esce dal Paese non deve essere superiore a quella dichiarata in entrata nell’attestato.

E’ indispensabile, invece, un permesso speciale per l’esportazione di oggetti di valore archeologico, storico, etnico, scientifico, e culturale.
Ai fini dell’importazione di animali domestici (cani o gatti), e’ necessario quanto segue:
– Passaporto dell’animale
– microchip identificativo
– certificato internazionale di viaggio.

Caccia:
per l’ingresso nel Paese per la caccia è necessario avere i seguenti documenti:
– invito di un’associazione di cacciatori
– permesso di porto d’armi (nazionale o europeo)
– all’ingresso gli interessati dovranno pagare 20 € (nell’ufficio postale o in banca in frontiera) per il rilascio del permesso di caccia. All’uscita lo stesso dovrà essere restituito alle autorità di frontiera.
Si ricorda che all’uscita, in dogana, si dovrà dichiarare la cacciagione.

L’ex Repubblica Jugoslava di Macedonia negli ultimi anni non ha fatto registrare incidenti di violenza pubblica di grandi dimensioni, sebbene si segnalano alcuni omicidi e furti con l’uso di armi da fuoco in aree pubbliche. Tuttavia alcune infiltrazioni dal Kosovo nei mesi di Aprile e Maggio del 2010 sollevano qualche preoccupazione per quanto riguarda la sicurezza pubblica. Durante questo periodo, la polizia macedone ha trovato ingenti quantità di armi ed esplosivi in alcune località. In un incidente nel maggio 2010, quattro uomini in un furgone fermati dalla polizia nella notte sulla strada vicino al confine col Kosovo, hanno aperto il fuoco e sono rimasti uccisi dalla polizia, che ha trovato nel furgone un carico di armi ed esplosivi.
I viaggiatori che si rechino nella parte Nord-ovest del Paese devono quindi prestare attenzione alla luce della descritta situazione, anche se non si sono verificati episodi di attachi intenzionali agli stranieri e agli italiani in particolare.
Gravi episodi di criminalita’ comune sono rari, ma gli incidenti derivanti dall’uso di armi di fuoco non sono infrequenti, fra l’altro nel corso di festeggiamenti.
A Skopje si verificano casi di rapine da parte di bambini nei luoghi di raduno di turisti e stranieri soprattutto nei pressi della Piazza principale (Plostad Makeedonija), del Centro commerciale (Trgovski Centar), nella parte vecchia della città nonché vicino ai luoghi di intrattenimento sia di giorno che di sera.
In tutte le zone isolate e lontane dai centri abitati principali occorre tener presente che e` quasi inesistente l`assistenza di primo soccorso sia sanitario che meccanico e di polizia.
I cittadini italiani che si rechino nella Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia e quelli gia` presenti nel Paese devono controllare gli aggiornamenti della situazione di sicurezza sulla pagina web:
www.viaggiaresicuri.mae.aci.it<http://www.viaggiaresicuri.mae.aci.it/> e segnalare comunque a questa Ambasciata e al sito web:
www.dovesiamonelmondo.it<http://www.dovesiamonelmondo.it/> la propria presenza nel Paese e gli eventuali spostamenti.

AVVERTENZE
A titolo cautelativo, si consiglia di evitare sempre i luoghi di assembramento e di manifestazioni nonche’ le zone di confine con il Kosovo.
Si raccomanda di prestare molta attenzione nella guida di autoveicoli in quanto, specie nella stagione invernale, il fondo stradale e’ estremamente sdrucciolevole a causa dell’inquinamento atmosferico che deposita sull’asfalto sostanze oleose.

I cittadini italiani che si recano nella Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia o quelli già presenti nel Paese sono invitati a segnalare sempre la loro presenza all’Ambasciata d’Italia, inviando un’ e-mail o un fax (vedi voce “AMBASCIATA e CONSOLATI”) ed  indicando: nome, cognome, domicilio, recapito telefonico locale e quello italiano, scopo del viaggio e ogni eventuale spostamento all’interno del Paese durante la permanenza.
Si consiglia altresì di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare nel sito: www.dovesiamonelmondo.it

Il campeggio libero non e’ consentito.

E’ proibito l’uso di stupefacenti. La legge prevede una pena da 1 a 10 anni di reclusione per chi induce all’uso o fornisce droghe ad altre persone.

I reati sessuali contro i minori sono puniti con la reclusione da 3 mesi a 5 anni ed oltre a seconda dei casi. Coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione)  vengono  perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.

Non si registrano particolari problemi con le Autorita’ di Polizia locali. In caso di fermo o arresto si consiglia di  informare l’Ambasciata per la necessaria assistenza.

L’inquinamento atmosferico a Skopje è elevato a causa dei gas di scarico non filtrati. La mancanza di depuratori per gli scarichi nei fiumi e le discariche insufficienti determinano il rischio di un possibile inquinamento delle falde acquifere in buona parte del Paese.

In considerazione della limitata frequenza dei voli di linea, si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario od il trasferimento in altro Paese del malato.

AVVERTENZE IGIENICO-SANITARIE ED ALIMENTARI
Oltre le normali precauzioni di carattere igienico-alimentare, si consiglia di bere acqua in bottiglia (l’acqua potabile registra una forte presenza di calcio e sodio) e di mangiare carne solo se ben cotta.

Patente
Italiana.

Assicurazioni estere accettate
È necessaria la Carta Verde rilasciata in Italia.

Delega a condurre
Si ricorda a chi guida all’estero un’auto non propria che è consigliabile avere una delega a condurre del proprietario con firma autenticata presso un notaio.

Norme di guida
I rilevatori di radar sono vietati.

I neo patentati non possono guidare tra le 23.00 e le 05.00 salvo nel caso che vi sia sull’auto un patentato di 25 anni.
I neo patentati non possono gidare moto con una cilindrata superiore a 25 kW (34 HP) e veicoli superiori a 75 kW (102 HP).

Equipaggiamento obbligatorio
Casco di protezione per motociclisti: Obbligatorio.

Cinture di sicurezza, seggiolino per bambini: È obbligatorio indossare le cinture di sicurezza sia che si viaggi sui sedili anteriori che su quelli posteriori (per questi ultimi l’obbligo sussiste se ne sono provvisti). I bambini al di sotto dei 12 anni possono viaggiare soltanto sui sedili posteriori.

Triangolo: Ogni veicolo a motore (a più di due ruote), compresi i veicoli immatricolati all’estero, deve avere in dotazione il triangolo di segnalazione di pericolo. I veicoli con rimorchio, nonché l’ultimo veicolo a motore di un convoglio, devono avere due triangoli. Quando un veicolo si trova immobilizzato sulla carreggiata, il triangolo deve essere posto dietro al veicolo ad una distanza minima di 50 m.

Corda per il rimorchio del veicolo: obbligatoria.

Luci: Tutti i veicoli a motore in circolazione devono avere le luci accese sia di giorno che di notte.

Set di lampadine di ricambio: Obbligatorio a bordo del veicolo.

Cassetta pronto soccorso: Obbligatoria a bordo di tutti i veicoli a più di due ruote.

Estintore: raccomandato.

Catene da neve
Ogni anno, fra il 15 novembre e il 15 marzo, fuori dall’agglomerato, tutti i veicoli a motore che non superano 3,5 t  devono essere dotati di equipaggiamento antineve, come segue:
– il veicolo deve essere dotato di pneumatici da neve su tutte le ruote con scanalature di almeno 4 mm;
– se il veicolo ha le catene a bordo, i pneumatici possono essere pneumatici estivi con scanalature di almeno 4 mm.
Per i veicoli con 4 ruote motrici:
– pneumatici da neve su tutte le ruote con scanalature di almeno 6 mm
– se il veicolo ha le catene a bordo, i pneumatici possono essere pneumatici estivi con scanalature di almeno 6 mm.

Un veicolo colle catene non deve superare la velocità di 70 km/h.

Tasso alcolemico
Il tasso massimo  consentito è 0,05%. Per l’autista di un veicolo adibito al trasporto di passeggeri o al trasporto di merci, il tasso deve essere 0%. Test di rilevamento: chiunque alla guida di veicoli sia sospettato di aver consumato bevande alcoliche può essere sottoposto al test dell’alito oppure a visita medica.

Autostrade
L’asse stradale principale E75 corre lungo la direttrice nord-sud Salonicco-Gevgelija (confine con la Grecia) – Skopje – Tabanovce (confine con Serbia-Montenegro) – Belgrado; il tratto che percorre la  FYROM è quasi per intero autostradale. L’altra via di collegamento importante corre lungo la direttrice est-ovest Sofia-Kriva Palanka (confine con la Bulgaria) – Skopje – Tetovo – Ocrida, in parte autostradale. Le condizioni delle strade asfaltate sono soddisfacenti, con qualche eccezione all’interno delle città.
Sui tratti autostradali (totale 145 km ca.) è dovuto un pedaggio, pagabile alle barriere, solamente in contanti.

Collegamenti con l’Europa: l’Alitalia ha chiuso i voli diretti per Skopje e la compagnia macedone MAT ha temporaneamente sospeso i voli Skopje – Roma; esiste una compagnia charter (Skywings) che opera dei collegamenti bi-trisettimanali per Roma, ma gli orari sono molto variabili (verificare sul sito http://www.skywings.info). Le principali compagnie europee che operano da Skopje sono MALEV (via Budapest), Austrian (via Vienna), Adria (via Lubijana), Czech (via Praga), Croatian (via Zagabria), JAT (via Belgrado), SWISS AIR (via Zurigo) e Turkish (via Istanbul). L’asse stradale principale (E75) che collega  il paese con l’Europa corre lungo la direttrice Salonicco-Gevgelija, punto di confine tra Grecia e  FYROM.

Trasporti interni
All’interno del Paese, il trasporto pubblico è effettuato prevalentemente a mezzo bus mentre è poco utilizzato il treno. Per gli spostamenti urbani, invece, è molto diffuso l’uso del taxi.

Ambasciata d’Italia Skopje
Villa Skaperda – Ulica Osma Udarna Brigada 22
Centralino: 0038923236500
Fax Sede:  0038923236505
fax cancelleria consolare: 0038923236515
Cellulare per emergenze attivo nelle giornate di chiusura della Sede: 0038970358553
E mail: segreteria.skopje@esteri.it

vai al sito

Polizia – Tel. 192
Vigili del fuoco – Tel. 193
Pronto soccorso -Tel. 194
Soccorso stradale AMSM -Tel. 196

Auto Moto Sojuz na Makedonija
Ivo Ribar Lola 51
PO Box 180
1000 Skopje
Tel: 00389 2 318 11 81 (Sede)
00389 2 318 11 197 (Centrale informazioni) (02 15 555 in Macédoine)
00389 2 318 11 196  (Soccorso Stradale (196 en Macédoine)
Fax: 00389 2 318 11 19
Email: amsm@mt.net.mk
web: www.amsm.com.mk

Tourist Association of Skopje
Dame Gruev, Block 3 (1000) Skopje
Tel: 00389/2/3118498 – Fax: 00389/2/3230803
E-mail: info@skopjetourism.org
Web: www.skopjetourism.org

Biglietteria ALITALIA (l’Alitalia non vola su Skopje)
ORFEJ Travel Agency
Str. 11 Oktomvri, 14 (1000) Skopje
Tel: 00389/2/3118602 – Fax: 00389/2/3130315

Indirizi utili in Italia

Per gli  indirizzi  e recapiti delle  Ambasciata e dei Consolati del Paese accreditati in Italia, consulta il sito:http://www.esteri.it/MAE/IT/Ministero/Servizi/Italiani/
RappresentanzeStraniere.htmd